12^ giornata RN TA - RN CROTONE: 13-8 

Intervento di Lucio Oliva sabato 23 maggio 2015 22:26:00

Tutto moltoBene!

Rari Nantes Taranto, è serie B! La vittoria casalinga per 13-8 sui crotonesi vale la dodicesima vittoria consecutiva stagionale e la matematica certezza di promozione in cadetteria conquistata con due giornate di anticipo. In una giornata carica di significati, si concretizza l'affermazione di un gruppo molto giovane in cui spiccano i nomi di Cazzato e Carabotto, due atleti under 15 provenienti dal vivaio del tecnico Semeraro, la Rari Nantes riesce a rispettare una tradizione iniziata nel 2007 vincendo ancora una volta il campionato tra le mura amiche ed ancora una volta contro gli storici rivali ed amici della RN Crotone (nel 2007 fu gara all'ultimo punto al termine di una stagione avvincentissima).

La terza promozione in serie B per i ragazzi del presidente Sabato è sì una gioia, ma riapre anche la solita ferita su quella che potrà essere l'ennesima stagione, giocata in una serie di maggior prestigio ma in eterno esilio, per una squadra priva di un campo idoneo amico e costretta ad emigrare a Bari per le gare casalinghe. La categoria maggiore richiede anche maggiore preparazione atletica, ed invece nelle precedenti tre esperienze in serie B non ci è stato mai concesso nulla di più di quello che riceviamo oggi da parte della amministrazione comunale che comunque ringraziamo, ma che resta sorda alle nostre richieste di migliore qualificazione degli spazi concessi. E ci si ritrova allora costretti a ricorrere ad altri impianti (Tursport, Pulsano e Bari) per completare la necessaria preparazione. Infine la prossima stagione, come sempre accade in questa città in cui manca tutto, ci sarà anche la cronica partenza di atleti che emigreranno per frequentare l'università.

Ormai Taranto può contare su un considerevole numero di atleti pallanuotisti con tesseramento agonistico; sono tre le società che partecipano a campionati giovanili regionali e due a quelli assoluti nazionali, eppure non viene concessa la necessaria attenzione alla squadra che, da imbattuta per questa stagione, sta rappresentando la Puglia ai quarti di finale scudetto nella categoria under 20 e si propone di festeggiare questa promozione in serie B lasciando lo zero nelle caselle sconfitte e pareggi.

La cronaca di questa giornata racconta e conferma la maturazione avvenuta nel gruppo tarantino che fa tesoro dell'esperienza della gara di andata in Calabria e sceglie di partire subito forte, ben ricordando il primo tempo da incubo vissuto a Crotone quando andò sotto 2-6 trovandosi costretta ad una clamorosa rimonta ed una vittoria all'ultimo secondo, soffertissima e meritata. L'andamento del match segue dunque un copione diverso rispetto all'andata con i tarantini che si impongono 3-2 nel primo quarto allungando poi nel secondo con un parziale di 4-1 che porta al massimo vantaggio visto nel corso del match.

Con folate alterne, momenti di bel gioco e qualche incertezza difensiva (la difesa sembra non voler mai dare conferma di piena maturità in questa stagione) i padroni di casa gestiscono bene il risultato ed il pallino del gioco senza mai soffrire la preparazione atletica e l'entusiasmo dei ragazzini terribili di Crotone.

L'unico momento di sofferenza per i tarantini giunge nel finale quando, già pregustando la vittoria di gara e del campionato, ad un paio di minuti dal termine vedono tentare agli ospiti una clamorosa rimonta che porta a riaccorciare le distanze.

 

 

R.N. TARANTO: Pantile, Grande (1), D'addato (2), Conte (4), Carucci (3), Cantarella, Schinaia, Matarrese, Cazzato, Carabotto, Santovito (1), Moccia (2), Oliva V. Allenatore: Sandro Sabato

 

R.N. AUDITORE CROTONE: Sibilla, Oppido P., Greco (1), Arcuri V. (2), Candigliota (1), Campagna, Riganello, Bellezza (2), Amatruda (1), Chiodo (1), Scorza, Oppido M., Cavallaro. Allenatore: Francesco Arcuri

Classifica (da http://pallanuotopuglia.weebly.com/serie-c-girone-6.html)

I commenti su questo intervento sono chiusi.